Il Qatar si conferma il più grande esportatore mondiale di GNL

Secondo gli ultimi dati forniti dall’International Gas Union (IGU) attraverso il suo recente “2020 World LNG Report”, l’Emirato del Qatar nel 2019 è riuscito a confermarsi come il più grande esportatore di gas naturale liquefatto (GNL) al mondo, con un totale di 77,8 milioni di tonnellate esportate.

A livello globale, nel 2019 il commercio di GNL ha registrato un’ulteriore crescita, raggiungendo un totale di 354,73 milioni di tonnellate di gas esportate dai vari produttori, con un incremento di circa 41 milioni di tonnellate (+13%) rispetto al 2018. Gli incrementi più significativi hanno interessato le esportazioni provenienti da USA, Russia ed Australia.

Proprio quest’ultima, secondo i dati contenuti nel rapporto dell’IGU, si è posizionata immediatamente alle spalle dell’Emirato in qualità di secondo maggiore esportatore mondiale, con un totale di 75,4 milioni di tonnellate. Al terzo posto troviamo gli USA (33,8 milioni di tonnellate), seguiti da Russia (29,3 milioni) e Malesia (26,2 milioni).

Solo tre paesi hanno registrato un calo nelle esportazioni rispetto al 2018: Indonesia (-2,7 milioni di tonnellate), Guinea Equatoriale (-0,65 milioni) e Norvegia (-0,45 milioni).

Dal punto di vista delle importazioni, gli incrementi maggiori si sono avuti negli stati del Vecchio Continente, con Italia, Regno Unito, Francia, Spagna, Paesi Bassi e Belgio che hanno registrato un aumento complessivo pari a 32 milioni di tonnellate, anche se è la macro-regione asiatica a confermarsi nuovamente, come nel 2018, quella con i più alti livelli di importazione.

Secondo il rapporto redatto dall’IGU, inoltre, il continente africano ha in potenza una capacità di liquefazione pari a 93,3 milioni di tonnellate all’anno e potrebbe dunque presto emergere anch’essa come una regione chiave nella produzione ed esportazione di GNL se i vari progetti attualmente in fase di studio dovessero concretizzarsi.

Commentando il rapporto, Joe M. Kang, presidente dell’International Gas Union, ha dichiarato: “Il gas naturale continua a svolgere un ruolo chiave verso un futuro energetico sostenibile sia dal punto di vista economico che ambientale. Esso, infatti, produce meno del 10% di particolato e il 50% in meno di gas serra rispetto al carbone, con un’efficienza energetica che può arrivare ad essere anche superiore al 95% quando impiegato per il riscaldamento delle abitazioni”.

Fonte: Agenzia ICE Doha – Italian Trade Agency 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...